06 settembre 2019

R.C.A.: litisconsorzio necessario e cessione del credito

Cass. Civ., sez. VI, ordinanza 4 settembre 2019, n. 22138 (rel. Gianniti)
In materia di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per la circolazione dei veicoli, nella procedura di risarcimento diretto di cui all'art. 149 del d. Igs. n. 209 del 2005, promossa dal danneggiato nei confronti del proprio assicuratore, sussiste litisconsorzio necessario rispetto al danneggiante responsabile, analogamente a quanto previsto dall'art. 144, comma 3, dello stesso decreto.
La regola che precede si applica non soltanto nel caso di azione proposta contro l'assicuratore del responsabile (ai sensi dell'art. 144 cod. ass.) ma anche nel caso di azione proposta contro l'assicuratore del danneggiato (ai sensi dell'art. 149 dello stesso codice) ed a prescindere che il credito risarcitorio sia stato da quest'ultimo ceduto ad un terzo. Ciò in quanto la cessione del credito comporta il c.d. beneficium cedendarum actionum, per cui la domanda proposta dal cessionario è soggetta alle medesime regole processuali alle quali sarebbe stata soggetta la domanda proposta dal soggetto cedente (Sez. 3, sentenza n. 51 del 10701/2012).
La mancata integrazione del contraddittorio con il proprietario del mezzo integra una nullità procedurale, rilevabile d'ufficio.