06 novembre 2018

Spese processuali

Cass. Civ., Sez. VI, ordinanza 5 novembre 2018, n. 28190 (Rel. La Torre)
La condanna ex art. 91 c.p.c. alle spese processuali a norma dell'art. 91 c.p.c., ha il suo fondamento nell'esigenza di evitare una diminuzione patrimoniale alla parte che ha dovuto svolgere un'attività processuale per ottenere il riconoscimento e l'attuazione di un suo diritto; sicché essa non può essere pronunziata in favore del contumace vittorioso, poiché questi, non avendo espletato alcuna attività processuale, non ha sopportato spese al cui rimborso abbia diritto (cfr. da ultimo Cass. n. 16174 del 19/06/2018). Principio applicabile anche nel processo tributario, come implicitamente confermato dall'art. 15, comma 2 sexies, del d.lgs. n. 546 del 1992 ( Cass., Sez. VI - 5, n. 12195 del 18/05/2018).