23 Dicembre 2021

Trasportato – Azione ex art. 141 CdA – Presupposto della corresponsabilità

Tribunale di Catania, sez. V, sentenza 13 dicembre 2021, n. 4930 (g. F. Cardile)
In tema di risarcimento del danno da incidente stradale, la persona trasportata può avvalersi dell'azione diretta nei confronti dell'impresa di assicurazioni del veicolo sul quale viaggiava al momento del sinistro, ed è altresì certo che, alla stregua di un'interpretazione costituzionalmente orientata dell’art. 141 del d.lgs. n. 209 del 2005, “la persona trasportata può avvalersi dell'azione diretta nei confronti dell'impresa di assicurazioni del veicolo sul quale viaggiava al momento del sinistro anche se quest'ultimo sia stato determinato da uno scontro in cui sia rimasto coinvolto un veicolo non assicurato o non identificato” (Cass. 2020 n. 1161 – Cass. 2019 n. 1279 – Cass. 2017 n. 16477).
Senonchè, la giurisprudenza di legittimità che si ritiene di condividere ha ritenuto che siffatta legittimazione postula l'accertamento della corresponsabilità dell’autoveicolo vettore, all’uopo specificatamente ricomprendendo nell’inciso iniziale della norma “salvo l’ipotesi di sinistro cagionato da caso fortuito”, non solo le cause naturali, ma anche la condotta umana del conducente dell’altro veicolo coinvolto (cfr. Cass. Civ. n. 4147/2019).
Nel caso di specie, la dinamica del sinistro allegata dalla difesa di parte appellante esclude in radice qualsivoglia profilo di responsabilità del conducente il motociclo a bordo del quale trovavasi in qualità di terzo trasportato: tanto è allora sufficiente per superare la presunzione di legge, evidente essendo che l’assicuratore cui compete l’onere della prova ben può beneficiare delle risultanze processuali comunque ritualmente acquisite.